STORIE

HomeMagazineFoodDove mangiare

Voleva a tutti i costi riunire la sua famiglia: Luigi c'è riuscito con l'aiuto "dei fornelli"

Luigi Giaconia é un papà che ha fatto tesoro del suo amore per il mare, ha creato a Palermo un progetto che lo tenesse vicino ai figli mettendo insieme gusto e passione

  • 18 novembre 2019

Luigi Giaconia con i figli (foto di Cristiano Mattina Interguglielmi)

Esperienza e passione sono due componenti fondamentali per gioire della scelta del proprio lavoro. Ma questa scelta professionale diventa ancora più gloriosa se é fatta da un padre che, mosso da quella passione, ha voluto creare una realtà più solida per i suoi figli.

Tramandato di padre in figlio, l’amore verso i prodotti del nostro mare e la passione per la ristorazione, ha convinto Luigi Giaconia, palermitano doc, a buttarsi di testa nel mondo della ristorazione per creare qualcosa che mantenesse unita la sua famiglia.

Per anni Luigi ha lavorato nella grande distribuzione, ma la passione per il pesce fresco e l’amore per la cucina sono sempre state due costanti nella sua vita.

E proprio quando sembrava che i suoi tre figli, Alessandro, Stefano e Davide, avessero preso ognuno la propria strada lontano da casa, Luigi ha deciso di far fruttare quella passione e creare un progetto che tenesse unita la sua famiglia.

É con questo spirito che nasce a Palermo, in via Polara 22, il ristorante "Beccafico" dove - dice Luigi - “ci teniamo a mettere il cuore e il mare nel piatto”. Il nome é stato scelto in onore della ricetta delle sarde a beccafico fatte dalla nonna di Luigi come la tradizione comanda.



«Mio padre aveva un modesto banchetto del pesce al mercato di Ballaró, - racconta Luigi - io sono cresciuto con l’odore del mare nel Dna e quando posso, nel tempo libero, amo anche andare a pescare».

Un vero e proprio tempio del pesce fresco e delle specialità della tradizione culinaria siciliana, dove a fare gli onori di casa é un ottimo spirito familiare: insieme a Luigi infatti ci sono il figlio Alessandro in cucina, il secondo genito Davide che si occupa della gastronomia da asporto e Stefano in sala.

Il ristorante é aperto tutti i giorni (tranne il lunedì) sia a pranzo, per mangiare un ottimo piatto di pasta prima di rientrare in ufficio, che a cena per gustare i crudi o il pescato del giorno segnato nel menú alla lavagna.

Crostacei, gamberi rossi di Mazara, scampi, aragoste e fettuccine all’astice, ma la vera star del ristorante è il gambero di fiume, una vera rarità, anche se poco conosciuto, che si ambienta sia nelle acque dolci che in quelle salmastre.

«Beccafico é nato in un momento in cui ero indeciso se ritirarmi o se continuare a lavorare - continua Luigi - e guardando la mia famiglia non ho avuto dubbi, così ho creato qualcosa da consegnare in mano ai miei figli. Abbiamo cominciato con un paio di tavolini e per testare il mercato ci siamo inventati l’aperifish, e anche se all’inizio non sono state proprio tutte rose e fiori sono contento della mia scelta che mi godo insieme ai miei figli».

Il locale é disponibile anche per servizio catering e per eventi privati. Per prenotare o per qualsiasi altra info si può chiamare lo 091 6121412 oppure tramite i social, sulla pagina Facebook e sul canale Instagram.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI