DOCUMENTARI

HomeMagazineCulturaCinema

Il viaggio del tonno rosso: un docufilm da non perdere per chi lo pesca (e per chi lo mangia)

Il video integrale del documentario “La lunga rotta” che racconta il lunghissimo viaggio del tonno rosso e del pesce spada per raggiungere le acque calde del Mediterraneo

Balarm
La redazione
  • 29 dicembre 2020

Il set è il Mar Mediterraneo, i protagonisti sono il tonno rosso e il pesce spada. Le rotte di queste specie pelagiche vengono studiate da molti anni: compiono migliaia di chilometri nella loro vita, non a caso il titolo dato a questo affascinante documentario è “La lunga rotta”.

Il tonno rosso ogni anno dall’Oceano Atlantico settentrionale intraprende un viaggio lunghissimo per raggiungere le acque calde del Mediterraneo, che a dispetto delle sue dimensioni (è un mare con una superficie inferiore all’1% di tutti gli oceani messi insieme) è un bacino incredibile di cultura e biodiversità, e proprio qui trova le condizioni ideali per la sua riproduzione.

La sua migrazione era conosciuta dagli uomini sin dai tempi antichissimi. Sull’isola di Levanzo, all’interno della Grotta del Genovese, su una parete ricca di raffigurazioni preistoriche, si trova la prima rappresentazione di tonno in Europa risalente a più di 4.000 anni fa. Da allora il tonno ha sempre ricoperto un ruolo importantissimo per le civiltà del Mediterraneo.

In questo documentario, scritto e realizzato da Francesco Lo Monaco, e prodotto dal Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente dell’Università Politecnica delle Marche, scopriamo tutte le sue caratteristiche biologiche insieme a quelle del pesce spada, la loro nascita e le tecniche di cattura da parte dell’uomo, dalle più antiche, come la tonnara, alle più moderne.

Fino a quello che mangiamo, i danni causati da una recente pesca non sostenibile fino alla nuova presa di consapevolezza che ci permette di preservare questa importante risorsa.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

VIDEO RECENTI