IDEE E PROGETTI

HomeMagazineFoodIdee e progetti

Bere bene e bere tutti: "Vino democratico" è un viaggio per scoprire storie e territori

Sdoganare il mondo del vino e renderlo accessibile e alla portata di tutti, soprattutto dei giovani: in un video l'idea di una catena di food store di eccellenze siciliane

Balarm
La redazione
  • 13 novembre 2019

Il vino è espressione di un territorio e dentro una bottiglia ci sono tante storie di famiglie, di donne e uomini. Un prodotto genuino, che per questo deve essere di tutti, accessibile e non elitario, per pochi, ingessato e imbalsamato da guardare a distanza.

Nasce così, da un'idea della catena di supermercati Prezzemolo & Vitale, il progetto "Vino democratico" inteso come momento di condivisione, in famiglia, tra commensali, tra amici. «La nostra azienda è da sempre attenta a non rendere il vino una bevanda per pochi, - spiega Vincenzo Prezzemolo - tutti abbiamo il diritto di bere e di saper bere bene, il vino non è elitario e vogliamo contribuire a togliere quell’ovatta».

«L’esperienza londinese ci ha fatto crescere e ci ha insegnato tanto. - continua - È proprio a Londra che siamo rimasti affascinati dal modo di vedere il vino e abbiamo deciso di riportarlo nella nostra città. Alcune cantine hanno opposto resistenza ma siamo sicuri che col tempo tutti capiranno la bontà di questa iniziativa, pensiamo che Palermo possa godere di iniziative già presenti in tutti i grandi marchi nelle capitali europee».



Così nei punti vendita di Prezzemolo & Vitale si organizzano ogni settimana incontri con i produttori che raccontano le loro storie dove si mescolano sacrifici e passione. Durante gli incontri si parlerà di vino come incontro tra produttore e consumatore, dove chi produce fa conoscere e spiega vitigni, territori, scelte aziendali, le etichette, per superare le distanze e rendere il vino un argomento semplice, per avvicinare i giovani a questo mondo.

Dei veri e propri corsi di degustazione gratuiti dove ad accompagnare i consumatori in questo viaggio alla scoperta delle cantine e delle famiglie che producono il vino siciliano ci sarà la sommelier Maria Antonietta Pioppo.

P&V ha già sposato questa filosofia introducendo delle vere e proprie enoteche all'interno dei propri punti vendita, adesso per continuare questa operazione di scardinamento e di massima accessibilità da parte di tutti ci sarà anche una promozione, per chi acquista sei bottiglie di vino (anche diverse tra loro) ci sarà uno sconto del 10% alla cassa. «Teniamo a specificare - aggiunge Vincenzo - che questa iniziativa non danneggia in alcun modo i produttori, a cui non è stato chiesto alcun tipo di contributo per realizzare questa operazione».

Un ulteriore passo in questa direzione è il video che è stato fortemente voluto da P&V e realizzato dall’agenzia “Just Maria” che ha centrato perfettamente l’obiettivo di comunicazione, quello di fare capire che il vino è accessibile a tutti, è convivio, è amore.

Un'operazione di educazione alla conoscenza di un mondo bellissimo, quello del vino, dove la Sicilia ha tanto da dire, ed è questo l'intento: far parlare di vino lontano dai tabù e dai cliché perché il vino è di tutti, è democratico.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

VIDEO RECENTI