UNIVERSITÀ

HomeInformagiovaniScuola e Università

Unipa: nel 2021 i primi corsi online in lingua inglese e 13 nuove lauree, ecco quali sono

UniPa fa un bilancio del 2020 e annuncia le strategie per il 2021, con investimenti nell'edilizia e l’introduzione di 13 nuovi corsi di laurea per il nuovo anno accademico

Balarm
La redazione
  • 22 dicembre 2020

Università degli studi di Palermo

Fine anno, tempo di bilanci anche per l'Università degli studi di Palermo.

Tra l'aumento dei nuovi iscritti, future assunzioni e le strategie per il 2021, l'Ateneo palermitano fa un resoconto dell'anno e traccia un bilancio positivo annunciando l'arrivo di nuovi corsi di laurea per il prossimo anno accademico.

L’analisi dei dati, la valutazione dei risultati conseguiti, la solidità del bilancio e conseguentemente la capacità di progettare azioni importanti per il futuro confermano la continua crescita registrata dall'Ateneo nell’ultimo quinquennio.

«L’Università è stata messa a dura prova - commenta il Rettore dell’Università degli Studi di Palermo, prof. Fabrizio Micari -. ma ha dimostrato, grazie all’impegno e al senso di responsabilità di tutte le componenti della sua comunità, di essere una struttura forte, capace di reagire e di rinnovarsi.

L’Università non si è mai fermata in nessuna delle sue missioni; sul fronte della formazione, in particolare, lezioni, esami e lauree sono andate avanti e a pieno titolo possiamo affermare che lo slogan lanciato nei giorni più difficili "nessuno deve essere lasciato indietro" è stato attuato.



Iscritti in aumento
Contrariamente alle previsioni, nell’anno accademico 2020-2021 UniPa ha registrato una ulteriore crescita sul numero degli iscritti, sia alle lauree triennali e magistrali a ciclo unico, che sulle lauree magistrali, confermando e rafforzando il positivo trend avviato nel 2015 da questa Amministrazione.

In particolare, oltre 10.800 ragazzi e ragazze si sono iscritti al primo anno delle LT ed LMCU (erano 10200 l’anno scorso, addirittura 7700 nel 2015) e 2900 al primo anno delle LM (erano 2600 l’anno scorso, 2050 nel 2015).

Il numero totale degli studenti ha raggiunto quest’anno quota 43.000, finalmente in significativa crescita, dopo il tracollo verificatosi fino al 2015.

Assunzioni e reclutamento
Tra i risultati del 2020 va anche ricordata la costante azione di reclutamento e di upgrade condotta dall’Ateneo, che ha permesso di assicurare un efficace turn-over e quindi la crescita dell’organico complessivo.

Nel corso dell’anno hanno ottenuto la progressione di carriera 31 docenti da professore associato ad ordinario e 58 docenti da ricercatore ad associato e sono stati assunti 70 nuovi ricercatori. Nel triennio 2018-2020, in totale, queste dinamiche hanno riguardato ben 549 docenti.

Anche sul fronte del personale tecnico-amministrativo bibliotecario si è registrata l’assunzione o la progressione di carriera di 31 unità (83 nel triennio), fondamentali per coadiuvare e supportare il grande sforzo complessivo dell’Ateneo.

Spostando l’attenzione al 2021, la disponibilità di risorse aggiuntive assicurata dal Governo Nazionale attraverso l’approvazione dei Piani Straordinari per l’assunzione di 120 Ricercatori in tenure-track e di Professori Associati, in aggiunta a quelle già previste nel Bilancio di Ateneo di previsione, offre la possibilità di un ulteriore rafforzamento del corpo docente, garantendo ancora maggiore stabilità all’azione dell’Ateneo.

Edilizia universitaria
Nel 2020 sono stati investiti ben 44,2 milioni di euro per l'edilizia universitaria ed è stato approvato il Piano Triennale dei Lavori Pubblici 2021-2023 che prevede, nel triennio, investimenti per quasi 90 milioni di euro e che finanzia, per il 2021, opere per un importo totale di 4,4 milioni di Euro.

L’Ateneo ha firmato nel 2020 i Protocolli di Intesa con la Regione Siciliana e dell’Atto Aziendale del Policlinico ed è stato nominato il nuovo Commissario Straordinario, la cui azione ha permesso di attivare il Plesso ex-IMI, l’ormai imminente attivazione di un nuovo reparto di Terapia Intensiva, e la riorganizzazione delle strutture assistenziali a partire dalle posizioni apicali.

I 13 nuovi corsi di laurea
Passando alle azioni previste per il 2021, l’azione dell’Ateneo continua ad essere rivolta all’innovazione dell’Offerta Formativa.

Nel 2021-2022 saranno attivati 13 nuovi corsi di laurea, che si inseriscono su diversi filoni: nuove lauree triennali ad ampio spettro, lauree triennali professionalizzanti, lauree magistrali di grande qualità e livello di specializzazione.

Ecco quali sono:

Studi globali (L-42)
Ingegneria delle Tecnologie per il Mare (L-9, sede di Trapani)
Scienze delle Attività Motorie e Sportive (L-22, sede di Agrigento)
Scienze della Formazione Primaria (LM-85bis, sede di Agrigento)
Infermieristica (abilitante alla professione sanitaria di infermiere) L/SNT1 sede di Trapani.
Propagazione e gestione vivaistica in ambiente mediterraneo (Laurea Professionalizzante L-P02)
Architettura per il Progetto Sostenibile dell’Esistente (LM-4)
Biologia della Conservazione (LM-6)
Ingegneria dei Sistemi Ciber-Fisici per l’industria (LM-25)
Religioni e culture (LM-64, Corso Inter-Ateneo con la Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia)

È inoltre prevista (primo caso in Italia) anche l’attivazione di tre corsi di laurea on-line in lingua inglese, rivolti agli studenti stranieri.

Management Engineering (LM-31 Corso erogato in lingua inglese integralmente a distanza)
International Relations & Trade (LM-52 Corso erogato in lingua inglese integralmente a distanza)
Electronics and Telecommunication Engineering (LM-29&27 Corso erogato in lingua inglese integralmente a distanza).
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI