CORONAVIRUS

HomeMagazineTerritorioAttualità

Emergenza Covid19 e restrizioni a Palermo: tutte le strade interessate e altre novità

Il sindaco Orlando emana una nuova ordinanza che va ad integrare quella già esistente. Anche Musumeci fa scattare un nuovo provvedimento valido fino al 3 dicembre

Balarm
La redazione
  • 20 novembre 2020

Via Maqueda a Palermo

Si va avanti come già stabilito dalle precedenti ordinanze regionali e comunali per quanto riguarda Palermo. Sembra ci siano segnali positivi relativamente ai contagi e così il presidente della regione siciliana Musumeci ha deciso di sostenerli «accompagnando le decisioni nazionali e regionali evitando nei giorni domenicali e festivi le occasioni di assembramento».

Secondo la nuova ordinanza che scatta il 21 novembre e sarà efficace fino al 3 dicembre, le domeniche e i festivi restano chiuse le attività commerciali autorizzate compresi i mercati rionali e le vendite ambulanti ad eccezione di farmacie, parafarmacie, tabaccherie ed edicole. Rimane inoltre consendita la vendita con consegna a domicilio dei prodotti alimentari e dei combustibili per uso domestico e per riscaldamento.

«Chiediamo a tutti uno sforzo nelle prossime importanti giornate – ha detto il Governatore – . Proseguirà il monitoraggio degli indici di contagio, con la valutazione di misure di contrazione della mobilità extra-regionale, con l’adozione di protocolli di contenimento condivisi con gli Enti locali, con screening a tappeto nelle categorie».



Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando dal canto suo ha emanato una nuova ordinanza che proroga per i giorni 21, 22, 28 e 29 novembre il divieto di stazionamento dalle ore 5 alle ore 22 da Sferracavallo ad Acqua dei Corsari, in tutto il litorale comprese spiagge, coste, aree verdi aperte al pubblico, ancorché oggetto di concessione demaniale, e fatta comunque salva la specifica disciplina delle aree portuali.

Rimane efficace la precedente ordinanza la n.151 dell'11 novembre (e le relative sanzioni amministrative pecuniaria da quattrocento a mille euro), e quindi fino al 3 dicembre permane il divieto di stazionamento dal lunedì al venerdì dalle ore 16 e fino alle ore 22, nelle giornate di sabato, domenica e festivi dalle ore 5 alle ore 22 nelle seguenti zone della città:

Quartiere Tribunali Castellammare
Perimetro: Via Lincoln – Piazza Giulio Cesare – Via Maqueda – Via Cavour – Piazza XIII Vittime – Via Filippo Patti – Litorale (dal prolungamento ideale di Via Filippo Patti al prolungamento di Via Lincoln) ricadenti nella 1^ Circoscrizione.

Quartiere Palazzo Reale Monte di Pietà
Perimetro: Corso Tukory – Corso Re Ruggero – Piazza Indipendenza – Corso Calatafimi – Vicolo a Porta Nuova – Corso Alberto Amedeo – Piazza Vittorio Emanuele Orlando – Via Volturno – Piazza Giuseppe Verdi – Via Maqueda ricadente nella 1^ Circoscrizione.

Quartiere Politeama Libertà
Perimetro: Via Filippo Patti- Piazza XIII Vittime – Via Cavour – Piazza Giuseppe Verdi – Via Volturno – Piazza Vittorio Emanuele Orlando – Via Giovanni Pacini – Limite (ex sede) della strada ferrata PA/TP – Delimitazione ovest impianti ferroviari delle stazioni Lolli e Notarbartolo – Via G. Damiani Almejda – Via Piersanti Mattarella – Muro di cinta di Villa Trabia – Piazza Luigi Scalia – Via Giorgio Montisoro – Via Libertà – Piazza Francesco Crispi – Via delle Croci – Recinzione nord-ovest dell’Ucciardone – Piazza Carlo Giacchery – Via Cristoforo Colombo – Linea perpendicolare a Via Cristoforo Colomba condotta dal cancello (accesso nord) dell’area portuale al mare – Litorale (da detta linea all’asse prolungato di Via Filippo Patti) – Via Sampolo – Via Salvatore Puglisi – Via Andrea Cirrincione – Via Vincenzo Fuxa e suo prolungamento ideale al Muro di cinta del Parco della Favorita – Piazza Leoni – Vie dei Leoni – Viale Emilia – Via Empedocle Restivo – Via Marche – Viale delle Alpi – Via Daidone – Via Umberto Giordano – Via Notarbartolo ricadenti nella 8^ Circoscrizione.

ARTICOLI RECENTI