MUSICA

HomeMagazineCulturaMusica

L'ultima composizione scritta da Giuni Russo: ecco il video di Song of Naples (O sentiero d''o mare)

"Una voce sovrumana" l'hanno definita in molti e forse non esiste altro modo per descriverla appieno. L'inedito precede l'uscita nel nuovo cd "Aliena - Giuni dopo Giuni"

Balarm
La redazione
  • 8 gennaio 2021

3 minuti e 46 secondi di emozioni e brividi. È questo Song of Naples (O sentiero d''o mare), l'inedito di Giuni Russo che ancora una volta ci fa volare alto, così alto da farci dimenticare o sprofondare.

Il suo ultimo dono per noi, l’ultima composizione di Giuni scritta nella primavera del 2004, pochi mesi prima di morire. E forse anche per questo l'appuntamento dell'8 gennaio era attesissimo da quanti la amano, da quanti ne sentono forte la mancanza. "Una voce sovrumana" l'hanno definita in molti e forse non esiste altro modo per descriverla appieno.

L'inedito precede l'uscita nel nuovo cd (ma anche del vinile!) "Aliena - Giuni dopo Giuni" (Warner Italy/GiuniRussoArte).

Il messaggero ha scritto "... il nuovo album vi permetterà un bellissimo viaggio in atmosfere ricche di fascino e di sguardi a un mondo di fronte al quale non resta che alzare bandiera bianca e arrendersi", ed è proprio così.



La cantautrice palermitana, scomparsa nel 2004 (troppo, troppo presto), ancora una volta ci fa un dono, perchè chi l'ha conosciuta sa quanto amore ci fosse dentro di lei, quell'amore che traspariva nei suoi testi, nella sua voce unica, "Il desiderio di Giuni di un Amore divino, capace di placare la fatica dell’essere nel mondo".

Quella sua estensione vocale, irraggiungibile, che le permetteva di fare tutto ciò che voleva con quella voce, di sperimentare. Si divertiva perchè amava quello che faceva, lei era rock, pop, blues, jazz, lei amava la lirica, la musica classica, sperimentava, cantava in linguie diverse. Era versatile e geniale. Stava nel mondo e stava fuori dal mondo.

Il nuovo cd contiene quattro pezzi inediti e alcune nuove versioni dei suoi brani più rappresentativi, tutti arrangiati e rielaborati nel 2020. Dentro ci sono 10 brani e da una ghost track con delle sorprese, delle chicche: provini, registrazioni. Che meraviglia!

Come riporta Rockol "Brani nascosti e fortunatamente ritrovati, come “Song of Naples (O sentiero d’’o mare)” l’ultima composizione di Giuni Russo risalente alla primavera 2004, appena pochi mesi prima che ci lasciasse, e “Gli uomini di Hammamet” e “La forma dell’amore”, demo che sono state arrangiate e completate in studio proprio per questo nuovo lavoro.

L’album si chiude con “Pekino”, un brano dove la vocalità di Giuni si cimenta nel canto unico dell’antica “Opera di Pechino” (patrimonio Unesco) con strepitose ed impressionanti improvvisazioni vocali. “Aliena - Giuni dopo Giuni", prodotto da M.Antonietta Sisini, sarà disponibile in tutti i negozi e nei digital stores dal 15 gennaio 2021 in formato CD e vinile color verde trasparente. L’artwork include immagini esclusive tratte dall’Archivio GiuniRussoArte, foto inedite di Mauro Balletti ed altre elaborazioni grafiche".

CD Tracklist
1 Gli uomini di Hammamet
2 Para siempre (2020 Remaster)
3 La forma dell'amore
4 Song of Naples (O sentiero d''o mare)
5 Sharazad (2020 Remaster)
6 Non voglio andare via (2020 Remaster)
7 Cercati in me (2020 Remaster)
8 La sua voce (Come sei bella)
9 Tu che ne sai (2020 Remaster)
10 Pekino
11 La forma dell'amore (Demo version) [Ghost track]

LP Tracklist
LATO A
1 Gli uomini di Hammamet
2 Para siempre (2020 Remaster)
3 La forma dell'amore
4 Song of Naples (O sentiero d''o mare)
5 Sharazad (2020 Remaster
LATO B
1 Non voglio andare via (2020 Remaster)
2 Cercati in me (2020 Remaster)

Vi lasciamo alla struggente e dolcissima “Song of Naples (O sentiero d’’o mare)”. E grazie Giuni. Ancora una volta.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

VIDEO RECENTI