STORIA

HomeMagazineCulturaStoria

Per gli arabi era "l'eletta": alla scoperta della Kalsa di Palermo con Gaetano Basile

Il viaggio inizia dalla "trappola per i saraceni", ossia la Porta dei Greci da cui gli arabi entrarono alla Kalsa, un rione che ancora oggi mantiene la sua personalità

Balarm
La redazione
  • 5 gennaio 2021

Gli arabi conquistarono la Sicilia nel IX secolo d.C. lasciando una traccia indelebile del loro passaggio nell'Isola.

A raccontarci del loro ingresso a Palermo è il giornalista Gaetano Basile che in questo video ci racconta storie, aneddoti e curiosità del quartiere della Kalsa.

I saraceni entrarono a Palermo dalla Porta dei Greci, nel quartiere della Kalsa, dove ancora oggi è ben visibile la saracinesca - la cosiddetta "trappola per i Saraceni" - e fondarono la Kalsa, il cui nome deriva dall'arabo "al-Halisah" che significa "l'eletta".

Questo rione mantiene ancora oggi una propria personalità: si parla un dialetto che risente delle influenze arabe, vi si producono ancora oggi i corredi più belli ed è possibile gustare il tradizionale cibo di strada.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

VIDEO RECENTI