BLOG

HomeBlog › Lo scordabolario

"Punciutu, zi zi e panza lienta": Salvo Piparo racconta la nomea dei mafiosi e dei pentiti

Il vocabolario della parole dimenticate: il nuovo capitolo dello "Scordabolario" del cuntastorie palermitano Salvo Piparo è dedicato alla nomea dei mafiosi e dei pentiti

Salvo Piparo
Cuntastorie e narratore
  • 9 aprile 2020

Un nuovo capitolo dello "Scordabolario" del cunta storie Salvo Piparo è dedicato alla nomea dei mafiosi e dei pentiti. Piparo, autore e narratore, si diverte a recuperare modi di dire, luoghi e memorie della città.

«Sembrerà una strana coincidenza - spiega nel video il cuntastorie - ma i mafiosi e i preti vengono chiamati in Sicilia "Don", e se il parroco è inteso come Padre, il mafioso è inteso come Padrino...»
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

VIDEO RECENTI