MUSICA

HomeMagazineCulturaMusica

Palermo, Cefalù e Bordeaux in musica con i concerti della rassegna "Classique & Sacred"

L'obiettivo è incrementare i rapporti tra l’Italia e la Francia. Il progetto culturale europeo viene realizzato da Maison France-Italie dal 5 al 13 dicembre. Il calendario

Balarm
La redazione
  • 19 novembre 2020

Giuseppe Di Franco insieme a Eliane Lavail-Causse, direttore di coro e d’orchestra

Dopo il successo ottenuto a Bordeaux lo scorso anno nel mese di ottobre con la consegna del Premio Costa Normanna e la realizzazione della rassegna Sacred Festival, messo in cantiere dalla Solunto Foundation, è stata da poco definita l’edizione 2020 della nuova rassegna artistica “Classique & Sacred".

Si tratta di un progetto culturale europeo che sarà realizzato da Maison France-Italie dal 5 al 13 dicembre a Palermo, Cefalù e Bordeaux.

La manifestazione nasce con lo scopo di rilanciare la musica, la cultura, il turismo e incrementare i rapporti socio-culturali tra l’Italia e la Francia - in particolar modo in questa delicata e drammatica fase che stiamo attraversando a causa della pandemia - e verrà realizzata con il patrocinio dell’ENIT, Azienda Nazionale Turismo, in collaborazione con la Fondazione Culturale Mandralisca e il comune di Cefalù, ed in partenariato con Istituzioni e sponsor Francesi.

Il progetto vedrà la effettuazione di pregevoli concerti di musica classica e sacra che saranno realizzati in tre differenti siti: una Chiesa, un Museo e un Castello secondo il seguente calendario:



Sabato 5 dicembre a Palermo con inizio alle ore 17.30 presso la Chiesa del Gesù di Casa Professa avrà luogo la manifestazione di apertura che sarà presentata dalla giornalista Licia Raimondi; prima dell’inizio del concerto è prevista la presentazione del progetto e la consegna di onorificenze da parte di Casa Italia-Francia ad alcune personalità.

Presenti i due ambasciatori di Casa Italia-Francia: la dottoressa Rosa Rubino, giornalista e direttore della storica testata giornalistica “Il Vomere di Marsala” e il professore, avvocato Pietro Luigi Matta, Vice Presidente della Libera Università della Politica.

A seguire l’esibizione dell’orchestra barocca “Cordes et vent Ensemble” composta da 11 musicisti, due voci soliste (la soprano Martina Licari e il controtenore Giuseppe Montagno) diretta dal M° Roberta Faja che proporrà un programma di famosi autori del panorama di musica barocca tra i quali: L. Vinci, A. Vivaldi, G.F. Haendel e Boloncini.

Giovedì 10 Dicembre a Cefalù alle ore 17.00 presso i locali del Museo Mandralisca di Cefalù si svolgerà il concerto di musica classica del Duo strumentale composto dal M° Angelo La Porta (Oboe) e dal M° Adele Mazzi; presenta Licia Raimondi.

Domenica 13 dicembre in Francia nella città di Bordeaux presso la tenuta del Castello di Chàteau Segur con inizio alle ore 16.00 si svolgerà la manifestazione di chiusura con la presentazione ufficiale di Maison France-Italie, del suo Presidente Giuseppe Di Franco e del Vice Presidente Maria Luisa Macellaro La Franca, alla presenza di autorità, personalità e rappresentanti di istituzioni francesi.

Prima dell’inizio del concerto avrà luogo la Cerimonia del Solunto International Award – France con la consegna del trofeo internazionale a personalità francesi.

Ad essere premiati saranno: la Senatrice e Vice Presidente del Senato Francese Nathalie Delattre; il comandante della polizia locale Romeo Dos Santos, Patrick Bobet ex Presidente della Metropoli di Bordeaux; Florent Fatin, Sindaco di Pauillac. Inoltre un altro Solunto Award sarà consegnato in memoria dei cittadini francesi uccisi recentemente dal terrorismo islamico.

Sarà presente il M° Salvatore Caputo (Direttore del Coro dell’Operà di Bordeaux) in qualità di ambasciatore di Casa Italia-Francia.

La manifestazione si conclude con il concerto di musica classica dell’Orchestra Unisson di Bordeaux diretta dal M° Maria Luisa Macellaro La Franca. Agli eventi di apertura e chiusura del progetto sarà presente il Vice Presidente dell’ENIT, Dott. Sandro Pappalardo.

«Gli obiettivi culturali e sociali di Maison France-Italie, - ha dichiarato il presidente, Giuseppe Di Franco - sono quelli di realizzare progetti di alto livello che facciano da ponte culturale e sociale tra l’Italia e la Francia; la crescita culturale è un potente strumento di sviluppo e Maison France-Italie è presente nella diffusione dell’arte e della cultura».

ARTICOLI RECENTI